NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

San Pio X

 

 

Giuseppe Sarto a differenti età

Il cittadino più illustre di Riese Pio X è San Pio X, al secolo Giuseppe Melchiore Sarto, che è stato Papa dal 9/8/1903 al 20/8/1914, ed è venerato il 21 agosto.

Giuseppe Sarto, vescovo di Mantova (1884) e patriarca di Venezia (1893), sale alla cattedra di Pietro con il nome di Pio X. È il primo Papa dell’età contemporanea a provenire dal ceto contadino e popolare, seguito 65 anni dopo da Papa Giovanni XXIII.

È uno dei primi pontefici ad aver percorso tutte le tappe del ministero pastorale, da cappellano a Papa.

È il pontefice che nel Motu proprio «tra le sollecitudini» (1903) afferma che la partecipazione ai santi misteri è la fonte prima e indispensabile alla vita cristiana.

Difende l’integrità della dottrina della fede, promuove la comunione eucaristica anche dei fanciulli, avvia la riforma della legislazione ecclesiastica, si occupa della Questione romana e dell’Azione Cattolica, cura la formazione dei sacerdoti, fa elaborare un nuovo catechismo, favorisce il movimento biblico, promuove la riforma liturgica e il canto sacro.

 


Biografia di Giuseppe Sarto / Papa Pio X:

 

Sei in possesso di testi, foto, video o altro materiale che riguarda San Pio X, o hai informazioni che possono precisare o completare quanto riportato su questo sito a proposito del Santo? Puoi mandare un

Messaggio alla redazione

Messaggio alla redazione del sito.

I campi con (*) sono richiesti.

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

PiusX HisCourt

Ricorrenze imminenti di San Pio X

Ricorrenze di San Pio X di febbraio e marzo

Data Anni Evento / atto di S.PioX
2 feb 1904 114Enciclica «Ad diem illum» per il 50° del dogma dell’Immacolata.
2 feb 1894 124Morte della mamma, Margherita Sanson (1813-1894), a Riese.
11 feb 1904 114Lettera «Quum arcano» e Visita Apostolica alla città di Roma.
11 feb 1906 112Enciclica «Vehementer Nos» sulla separazione Chiesa-Stato in Francia.
11 feb 1951 67Sono riconosciuti i due miracoli richiesti per la Beatificazione.
12 feb 1943 75Decreto per l’introduzione della Causa.
16 feb 1887 131Indice il Sinodo diocesano, il primo dopo 208 anni (Giovanni Lucido Cattaneo, 1679).
17 feb 1952 66La venerata salma viene posta sotto l’altare della Presentazione in S. Pietro.
25 feb 1906 112Consacra in S. Pietro 14 nuovi vescovi francesi.
27 feb 1858 160Riceve nel seminario di Treviso l’ordine maggiore del diaconato da mons. Giovanni Antonio Farina.
1 mar 1905 113Lettera al card. Svampa, arciv. di Bologna, La lettera circolare e riprovazione della Democrazia Cristiana Autonoma.
4 mar 1951 67Pubblicazione del decreto del «Tuto».
7 mar 1904 114Decreto «Constat apud omnes» e Visita Apostolica alle diocesi d’Italia.
8 mar 1913 105Lettera Apostolica «Universis Christi fidelibus» nel XVI Centenario Costantiniano.
12 mar 1904 114Enciclica «Iucunda sane» e XIII Centenario di S. Gregorio Magno.
19 mar 1904 114Motu proprio «Arduum sane munus» e codificazione del diritto canonico.
25 mar 1958 60Consacrazione a S. Pio X della Basilica di Lourdes.


Tutte le ricorrenze di San Pio X

Tute le ricorrenze di San Pio X

Data Anni Evento / atto di S.PioX
1 gen 1912 107*Costituzione «Etsi Nos» e riforma del Vicariato di Roma.
6 gen 1907 112*Enciclica «Une fois encore» e condanna delle persecuzioni contro la Chiesa in Francia.
16 gen 1906 113*Riforma dei seminari in Italia.
17 gen 1954 65*Sono riconosciuti i due miracoli richiesti per la Canonizzazione.
20 gen 1904 115*Costituzione «Commissum nobis» e condanna del veto in Conclave.
2 feb 1904 115*Enciclica «Ad diem illum» per il 50° del dogma dell’Immacolata.
2 feb 1894 125*Morte della mamma, Margherita Sanson (1813-1894), a Riese.
11 feb 1904 115*Lettera «Quum arcano» e Visita Apostolica alla città di Roma.
11 feb 1906 113*Enciclica «Vehementer Nos» sulla separazione Chiesa-Stato in Francia.
11 feb 1951 68*Sono riconosciuti i due miracoli richiesti per la Beatificazione.
12 feb 1943 76*Decreto per l’introduzione della Causa.
16 feb 1887 132*Indice il Sinodo diocesano, il primo dopo 208 anni (Giovanni Lucido Cattaneo, 1679).
17 feb 1952 67*La venerata salma viene posta sotto l’altare della Presentazione in S. Pietro.
25 feb 1906 112Consacra in S. Pietro 14 nuovi vescovi francesi.
27 feb 1858 160Riceve nel seminario di Treviso l’ordine maggiore del diaconato da mons. Giovanni Antonio Farina.
1 mar 1905 113Lettera al card. Svampa, arciv. di Bologna, La lettera circolare e riprovazione della Democrazia Cristiana Autonoma.
4 mar 1951 67Pubblicazione del decreto del «Tuto».
7 mar 1904 114Decreto «Constat apud omnes» e Visita Apostolica alle diocesi d’Italia.
8 mar 1913 105Lettera Apostolica «Universis Christi fidelibus» nel XVI Centenario Costantiniano.
12 mar 1904 114Enciclica «Iucunda sane» e XIII Centenario di S. Gregorio Magno.
19 mar 1904 114Motu proprio «Arduum sane munus» e codificazione del diritto canonico.
25 mar 1958 60Consacrazione a S. Pio X della Basilica di Lourdes.
6 apr 1846 172Riceve a Riese la Prima Comunione.
12 apr 1959 59La venerata salma di S. Pio X ritorna a Venezia per mantenere la promessa “O vivo o morto, tornerò”.
15 apr 1905 113Enciclica «Acerbo nimis» sul catechismo.
19 apr 1885 133Ingresso a Mantova quale vescovo.
21 apr 1909 109Enciclica «Communium rerum» per l’VIII Centenario di S. Anselmo d’Aosta.
25 apr 1903 115Pone la prima pietra del nuovo campanile di S. Marco.
1 mag 1895 123Lettera al clero sul canto sacro.
4 mag 1852 166Morte del padre, Giovanni Battista Sarto (1792-1852), a Riese.
7 mag 1909 109Enciclica «Vinea electa» ed erezione dell’Istituto Biblico.
10 mag 1907 111Fondazione dell’Istituto Biblico a Roma.
14 mag 1905 113Enciclica «Acre nefariumque bellum» contro la massoneria.
21 mag 1895 123Indice la Visita Pastorale a Venezia
24 mag 1911 107Enciclica «Jamdudum in Lusitania» che condanna le leggi persecutrici contro la Chiesa in Portogallo.
25 mag 1889 129Indice la Seconda Visita Pastorale a Mantova
26 mag 1910 108Enciclica «Editae saepe» per il III Centenario di S. Carlo Borromeo.
29 mag 1954 64Canonizzazione in Piazza S. Pietro.
2 giu 1835 183Nascita di Giuseppe Melchiore Sarto a Riese (Treviso).
3 giu 1951 67Beatificazione nella Basilica di S. Pietro. Viene proclamato “patrono celeste degli esperantisti cattolici” a Monaco di Baviera.
3 giu 1835 183Battesimo nella chiesa parrocchiale di Riese.
5 giu 1858 160A Riese pronuncia la prima predica sul Sacro Cuore.
6 giu 1857 161Riceve nel seminario di Treviso gli altri ordini minori dell’esorcistato e dell’accolitato da mons. Giovanni Antonio Farina.
7 giu 1912 106Enciclica «Lacrimabili statu» sulle condizioni degli Indios nell’America Latina.
11 giu 1905 113Enciclica «Il fermo proposito» su cattolici, vita pubblica in Italia e riorganizzazione dell’Azione Cattolica.
12 giu 1893 125Creato cardinale col titolo di S. Bernardo alle Terme.
15 giu 1893 125Nominato patriarca di Venezia.
28 giu 1923 95Inaugurazione del monumento a Pio X nella Basilica Vaticana.
29 giu 1908 110Riforma della curia romana con la costituzione apostolica «Sapienti consilio».
4 lug 1907 111Decreto «Lamentabili sane exitu» e condanna di 65 proposizioni moderniste.
8 lug 1908 110Lettera «Quidquid consilii» sull’unione delle Chiese Orientali.
14 lug 1867 151Parroco a Salzano.
26 lug 1903 115Parte per il Conclave dopo la morte di Leone XIII il 20/7/1903
28 lug 1906 112Enciclica «Pieni l’animo» su disciplina e riforma del clero.
2 ago 1914 104Esortazione «Dum Europa» per implorare la cessazione della guerra.
4 ago 1901 117Salita sul Monte Grappa per benedire il sacello e la statua della Madonna.
4 ago 1903 115Eletto papa, assume il nome di Pio X.
4 ago 1908 110Enciclica «Haerent animo» per il 50° del suo sacerdozio.
8 ago 1911 107Decreto «Quam singulari Christus amore» sulla comunione ai fanciulli.
8 ago 1898 120Celebra il Sinodo diocesano a Venezia.
9 ago 1903 115Incoronazione nella Basilica di S. Pietro.
9 ago 1897 121Celebra il Congresso Eucaristico a Venezia
10 ago 1906 112Enciclica «Gravissimo officii munere» sulle associazioni di culto in Francia.
15 ago 1910 108Inaugurazione della Scuola Sociale a Bergamo.
18 ago 1885 133Indice la Prima Visita Pastorale a Mantova
20 ago 1914 104Morte di Pio X alle 1.16.
23 ago 1914 104Sepoltura nelle Grotte Vaticane.
25 ago 1910 108Lettera «Notre charge» e condanna delle teorie sociali del Sillon di Marc Sangnier.
26 ago 1896 122Presiede a Padova il II Congresso Cattolico Italiano degli studiosi di Scienze Sociali.
1 set 1845 173Cresimato ad Asolo da mons. Sartori Canova.
3 set 1957 61Prima festa diocesana in onore di S. Pio X nella diocesi di Treviso.
8 set 1907 111Enciclica «Pascendi dominici gregis» sul Modernismo.
10 set 1888 130Celebra il Sinodo diocesano Manotva
15 set 1906 112Decreto «Romana et aliarum» sulla comunione frequente.
16 set 1884 134Nominato vescovo di Mantova.
18 set 1908 110Giubileo sacerdotale.
18 set 1858 160Ordinazione sacerdotale a Castelfranco Veneto dal vescovo Giovanni Antonio Farina.
19 set 1850 168Vestizione clericale a Riese dal parroco Don Tito Fusarini.
19 set 1857 161Riceve nel seminario di Treviso l’ordine maggiore del suddiaconato da mons. Giovanni Antonio Farina.
19 set 1858 160Prima Messa Solenne a Riese.
20 set 1851 167Riceve ad Asolo la tonsura da mons. Giovanni Antonio Farina.
24 set 1912 106Enciclica «Singulari quadam» sui Sindacati Operai in Germania.
25 set 1900 118Incorona a Vicenza la Madonna di Monte Berico.
1 ott 1908 110Istituisce il notiziario ufficiale vaticano «Acta Apostolicae Sedis».
4 ott 1903 115Enciclica programmatica «E supremi apostolatus cathedra».
1 nov 1911 107Costituzione «Divino afflatu» per la riforma del breviario romano.
13 nov 1850 168Ingresso nel seminario di Padova.
13 nov 1858 160Cappellano a Tombolo.
16 nov 1909 109Giubileo episcopale.
16 nov 1884 134Consacrato vescovo in S. Apollinare di Roma.
18 nov 1907 111Motu proprio «Praestantia Scripturae Sacrae» ed ultima condanna del Modernismo.
22 nov 1903 115Riforma della musica sacra col motu proprio «Tra le sollecitudini».
22 nov 1856 162Riceve nel seminario di Treviso i primi due ordini minori dell’ostiariato e del lettorato da mons. Giovanni Antonio Farina.
24 nov 1879 139Eletto Vicario Capitolare a Treviso.
24 nov 1894 124Ingresso e accoglienza trionfale a Venezia.
28 nov 1875 143Canonico della cattedrale di Treviso, direttore spirituale del seminario, cancelliere della curia vescovile.
7 dic 1906 112Decreto «Post editum» sulla comunione agli infermi.
18 dic 1903 115Motu proprio «Fin dalla prima» sull’azione popolare cristiana.
20 dic 1905 113Enciclica «Sacra Tridentina Synodus» sulla comunione frequente e quotidiana.
25 dic 1904 114Decreto «Vacante Sede Apostolica» sulla riforma dei lavori del Conclave.
26 dic 1910 108Lettera Apostolica ai vescovi orientali sull’unione delle Chiese.

(*) prossimo anno


 

Hanno detto di Lui

Pio Molaioni (Giornale d'Italia 26/6/1923)

"Pio X fu il papa che amò l'Italia nella luce della fede. L'Italia scriverà un giorno nella storia di questo periodo che noi vivemmo, che la lotta col papato si chiuse con l'ascesa al trono di Pio X".

Papa Pio XII

Pio X, “col suo sguardo d’aquila più perspicace e più sicuro che la veduta corta di miopi ragionatori” [...], “illuminato dalla chiarezza della verità eterna, guidato da una coscienza delicata, lucida, di rigida dirittura” è “un uomo, un pontefice, un santo di tale elevatezza” che “difficilmente troverà lo storico che sappia abbracciare tutta insieme la sua figura e in pari tempo i suoi molteplici aspetti”.

Don Battista Parolin, unico nipote di Pio X sacerdote

...

Mons. Alfred-Henri-Marie Baudrillart

«Pio X fu il più soprannaturale degli uomini […].
Egli aveva la chiaroveggenza della rettitudine, quella chiaroveggenza che nessuna menzogna, nessun sofisma, nessuna ipocrisia riuscivano a ingannare […].
Giammai un pontefice fu più riformatore e più moderno di questo intrepido avversario degli errori del modernismo» (pp. 25-26).

Altro che papa arroccato al passato, chiuso o “conservatore”.

 

 

G. De Mori, Avvenire d’Italia, 20/10/1941

“Resta incontroverso l’aver Egli superato il suo tempo, ed anticipato, come messo di Dio, il nostro presente e lo stesso avvenire”

G. Bellonci, 1914

Pio X ha saputo esserci padre come nessun altro.

Mario Missiroli (2)

A Pio X bastarono le sole parole del Vangelo per ridurre, in un attimo, alla verità o all’errore le costruzioni più superbe.

Baron von Pastor, storico

"Papa Pio X era uno dei pochi uomini eletti con una personalità irresistibile. Tutti erano commossi dalla sua assoluta semplicità e bontà angelica, ma era qualcosa di più che lo faceva entrare in tutti i cuori; e quel "qualcosa" è meglio definito osservando che tutti quelli che sono stati ammessi alla sua presenza sono usciti con la profonda convinzione di essere stati di fronte a un santo, e più ne sappiamo di lui, più è forte questa convinzione".

Enciclopedia Cattolica 3

"Sensibilissimo di cuore, aveva del dovere una coscienza vigilantissima, alimentata da prudenza riflessiva e coraggiosa; affrontava con decisione le gravi responsabilità del suo posto; sereno l'animo per una fede incrollabile nei disegni della Provvidenza.

"L'amore alla giustizia lo rendeva austero, a volte severo nell'esigere obbedienza, nel difendere i diritti di Dio, nell'affermare l'indipendenza della Chiesa".

P. Orlini, 1938

Anche quando insegna, richiama, condanna, Pio X parla con un cuore che, soprattutto, ama.

Pio XIII

Pio X fu sole, fu fiamma ardente di carità e fulgore abbagliante di santità.

Enciclopedia Cattolica 4

"Conoscitore felice degli uomini, dello loro possibilità e delle loro debolezze; comprensivo e misericordioso con gli erranti, quanto intransigente e severissimo contro gli errori; nemico di ogni specie, anche larvata, di nepotismo; amante del genuino spirito di povertà; fedele costante nell'amicizia; cordiale e generoso verso i collaboratori; avverso alla cortigianeria; risoluto a proseguire unicamente l'ideale apostolico, suscitava nei vicini e nei lontani il fascino di una santità tanto più conquistatrice, quanto meno singolare e ricercata".

S. E. Mons. Athanasius Schneider

Nel suo ministero sacerdotale, episcopale e pontificio, San Pio X raggiunse la statura spirituale di un Padre della Chiesa, alla stregua di un Sant'Atanasio, di un Sant'Ilario e di un Sant'Ambrogio.

Per la sua coraggiosa difesa della centralità di Cristo e della Sua Verità, di fronte a un mondo sempre più ostile alla Chiesa, Pio X occupa un posto luminoso nella schiera dei grandi confessori e papi che hanno costellato duemila anni di storia della Santa Chiesa. San Pio X merita, senza dubbio, il nome di “Grande”.

Mario Missiroli

Pio X non volle i piccoli accordi, le transazioni che assicurano il successo, salvano le forme, ma uccidono lo spirito.

Egli sapeva che non si tradisce impunemente la verità dell’idea, la santità e la nobiltà del carattere e che tutte le dedizioni, salutate dai plausi della folla, sono errori del pensiero, che si espiano immancabilmente.

Selenio, Il Mattino illustrato (1-3-1938)

"Tutti coloro che ebbero la grande fortuna di poter avvicinare Pio X anche una sola volta, non hanno più dimenticato quei suoi occhi così teneri, il suo sorriso soave, soprattutto la sua voce".

San Luigi Orione

’’Colui che per ispregio fu proverbiato dai nemici della chiesa ... come «pretucolo di campagna» appare ormai uno de' più grandi e santi Papi che lo Spirito Santo ha posto sulla sedia di Pietro’’

Filippo Crispolti (giugno 1935)

"Mentre gli parlavate, Pio X fissandovi e, dirò così, tenendovi fermo con quei suoi occhi penetranti, vi scrutava a fondo, quasi per precauzione; rispondendovi poi con cauta accortezza, mostrava subito una percezione rapida, una grande intuizione, non tanto dell'uomo in genere, che serve a poco, quanto degli uomini singoli di cui valersi oda cui guardarsi; uno spirito pratico e positivo, anche in politica ed una prontezza a decidere".

Enciclopedia Cattolica 2

"Dalla persona emanava una attrattiva di mitezza ed insieme di forza, da lasciare ognuno conquiso. L'intelligenza pronta e penetrante, la volontà forte e risoluta, il temperamento franco e naturalmente impetuoso, contenuto però da forte dominio di sé.

"La lunga esperienza del ministero favoriva l'innato buon senso, che si esprimeva nella immediatezza dei problemi e nella rapida ed appropriata soluzione".

Enciclopedia Cattolica 1

"Nella Cattedra romana, Pio X manifestò subito al mondo stupito ed ammirato, sovrana grandezza, virtù eroica, sapienza di governo ed affascinante bontà, in una ascesa di anno in anno sempre più palese nella via sublime della santità.

"Di statura media, di corporatura complessa, di amabile fisionomia; l'occhio vivo e penetrante, l'incedere lento quasi affaticato, naturalmente maestoso; il gesto largo, misurato, paterno; il parlare semplice, familiare, persuasivo nello spiccato accento veneto".

Valentino Pellizzari

Questa casa, culla del grande e venerato Giuseppe Sarto non parla di ricchezze e di potenza, ma soltanto di fede, carità e di umiltà.

Essa è scuola, è esempio, è monito: qui le anime sentono il soave richiamo allo spirito di povertà.

Ecco la voce, che risuona della casa natale di Pio x!

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit