NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Inno, preghiere, e ...

 

 

Inno a San Pio X

Spartito Inno S.Pio XClicca sull'immagine per scaricare lo spartito completo.Testo e musica di Mons. Marco Frisina

1. Buon Pastore del gregge di Cristo, che guidasti con dolce fermezza proclamando la Verità e l’Amore, annunciando la salvezza.

2. Nella semplicità del tuo cuore fosti servo fedele della Chiesa, accogliendo i piccoli e i potenti, annunciando il Vangelo.

Rit. Cristo è la salvezza, Cristo è l’Amore, in lui il mondo rinasce per la Vita eterna.

3. Difendesti con forza la Chiesa con la luce che nasce dalla fede, custodisti la Verità e la Pace, dono splendido di grazia.

4. Insegnasti il Vangelo con gioia annunciando la Verità e la Fede, innalzasti il vessillo della Croce, segno vivo di speranza.

Rit. Cristo è la salvezza, Cristo è l’Amore, in lui il mondo rinasce per la Vita eterna.

5. Innalzasti il tuo inno di Lode liberando il canto di ogni uomo, la pietà, la preghiera della Chiesa in letizia rinnovasti.

6. Vero servo del Corpo di Cristo che spezzasti con gioia nella Chiesa, annunciando, apostolo di grazia, il Mistero dell’Amore.

Rit. Cristo è la salvezza, Cristo è l’Amore, in lui il mondo rinasce per la Vita eterna.

7. Gloria al Padre che dona ogni bene, gloria al Figlio Signore e Redentore, allo Spirito Santo Amore sia per sempre onore e gloria.

Rit. Cristo è la salvezza, Cristo è l’Amore, in lui il mondo rinasce per la Vita eterna.

 

Esecuzione dell'inno in anteprima mondiale, sotto la direzione dell'autore, Mons. Marco Frisina, nella Chiesa parrocchiale di Riese il 21 Ottobre 2012:  

 

 

Preghiere suggerite da San Pio X

Preghiera di San Pio X a San Giuseppe modello dei lavoratori

Glorioso san Giuseppe, modello di tutti i lavoratori, ottenetemi la grazia di lavorare con spirito di penitenza per l'espiazione dei miei numerosi peccati.

Di lavorare con coscienza, mettendo il culto del dovere al di sopra delle mie inclinazioni.

Di lavorare con riconoscenza e gioia, considerando come un onore di impiegare e far fruttare, mediante il lavoro, i doni ricevuti da Dio.

Di lavorare con ordine, pace, moderazione e pazienza, senza mai retrocedere davanti alla stanchezza e alle difficoltà.

Di lavorare specialmente con purezza di intenzione e distacco da me stesso, avendo sempre davanti agli occhi la morte e il conto che dovrò rendere del tempo perso, dei talenti inutilizzati, del bene omesso, del vano compiacimento nel successo, così funesto all'opera di Dio.

Tutto per Gesù, tutto per Maria, tutto a vostra imitazione, o patriarca Giuseppe! Questo sarà il mio motto per tutta la vita e al momento della morte.

Così sia.
San Pio X, papa

 


Preghiere di adorazione eucaristica

Rischiara la nostra mente

Le nostre colpe, o Signore, ci offuscano l'intelletto e ci fanno trascurare il bene di amarti come meriti.

Rischiara la nostra mente con un raggio della tua luce divina.

Tu sei l’amico, il redentore, il padre di chi, pentito, torna al tuo Cuore; e noi, pentiti, torniamo a te.

Gesù, speriamo in te, perché sappiamo che la nostra salvezza ti costò la morte sulla croce e ti indusse a rimanere sino alla fine del tempo nel santissimo sacramento, per unirti con noi tutte le volte che vogliamo.

Noi o Signore, per ringraziarti del grande amore che ci porti, ti promettiamo, con la tua grazia, di riceverti sacramentalmente quanto più spesso è possibile; di celebrare le tue lodi nella Chiesa e dappertutto, senza rispetto umano.

Signore, ti supplichiamo, confidando nel tuo sacratissimo Cuore, di conservare nel tuo amore chi ti ama, e di chiamare tutti a riceverti quotidianamente sull’altare secondo il tuo vivo desiderio.

 

Eterno Padre, ti offro il sacrificio

Eterno Padre, ti offro il sacrificio che di se stesso fece sulla croce e ora rinnova su questo altare il tuo diletto Figlio Gesù, per adorarti e darti l’onore che meriti, riconoscendo a te il supremo dominio su tutte le cose, da te l’assoluta dipendenza delle medesime, in te il nostro primo principio e ultimo fine:

  • per ringraziarti degli innumerevoli benefici ricevuti;
  • per placare la tua giustizia offesa da tanti peccati e darti degna soddisfazione;
  • e per implorare grazia e misericordia per me, per gli afflitti e i tribolati, per i poveri peccatori, per il mondo tutto e per le anime benedette del purgatorio.

 


Preghiera per i Sacerdoti, di S.Pio X

O Gesù Pastore Eterno delle anime, ascolta la nostra preghiera per i Sacerdoti, esaudisci in essa l’infinito tuo desiderio. Non sono i Sacerdoti il palpito tuo più tenero e delicato, l’alto amore in cui si assommano tutti i tuoi amori per le anime? Confessiamo di esserci resi indegni di avere santi Sacerdoti, ma la tua misericordia è infinitamente più grande della stoltezza e della malizia nostra.

O Gesù, fa che ascendano al tuo sacerdozio solo quelli che da Te sono chiamati, illumina i Pastori nella scelta, i direttori di spirito nel consiglio, gli educatori nella cura delle vocazioni.

Donaci Sacerdoti che siano angeli per purezza, perfetti nell’umiltà, ardenti di santo amore ed eroi di sacrificio, apostoli della tua gloria, salvatori e santificatori delle anime. Abbi pietà di tanti ignoranti cui debbono essere luce, di tanti figli del lavoro che invocano chi, preservandoli dagli inganni, li redima nel tuo nome, di tanti fanciulli e di tanti giovani che invocano chi li salvi e a Te li conduca, di tanti che soffrono ed hanno bisogno di un cuore che nel tuo li consoli. Tante anime giungerebbero a perfezione per il ministero di santi sacerdoti.
O Gesù abbi ancora una volta compassione delle turbe che hanno fame e sete. Fa’ che il tuo sacerdozio conduca a Te tutta l’umanità, sicché ancora una volta venga per esso rinnovata la terra, esaltata la tua Chiesa, stabilito nella pace il regno del tuo cuore.

Vergine Immacolata, Madre dell’Eterno Sacerdote, che hai avuto per primo figlio di adozione Giovanni, il sacerdote da Gesù prediletto, che sei stata nel Cenacolo maestra e Regina degli Apostoli, degnati mettere sulle tue labbra santissime, la nostra umile preghiera, intercedi presso il Cuore del tuo Figlio Divino e ottieni alla Chiesa una perenne, rinnovata Pentecoste. Amen.  (Fonte: www.pora.it)

 


Preghiera alla Vergine Immacolata di S.Pio X

Vergine Santissima, che piaceste al Signore e diveniste sua Madre, immacolata nel corpo, nello spirito, nella fede e nell’amore.

Deh ! riguardate benigna ai miseri che implorano il vostro potente patrocinio: il maligno serpente, contro cui fu scagliata la prima maledizione, continua purtroppo a combattere e insidiare i miseri figli di Eva.

Deh ! Voi o benedetta Madre nostra Regina e Avvocata, che fin dal primo istante del vostro concepimento, del nemico schiacciaste il capo, accogliete le preghiere, che uniti con Voi in un cuor solo vi scongiuriamo di presentare al trono di Dio, perché non cediamo giammai alle insidie che ci vengono tese, così che tutti arriviamo al porto della salute, e fra tanti pericoli la Chiesa e la società cristiana cantino ancora una volta l’inno della liberazione, della vittoria e della pace.

Cosi sia.

 


Preghiera a S.Lucia (composta da papa Pio X)

O Santa, che dalla luce hai nome, a Te piena di fiducia ricorriamo affinché ne impetri una luce sacra, che ci renda santi, per non camminare nelle vie del peccato e per non rimanere avvolti nelle tenebre dell’errore.

Imploriamo altresì, per tua intercessione, il mantenimento della luce negli occhi con una grazia abbondante per usarli sempre secondo il divino beneplacito, senza alcun detrimento dell’anima.

Fa, o Santa Lucia, che dopo averti venerata e ringraziata, per il tuo efficace patrocinio, su questa terra, arriviamo finalmente a godere con Te in paradiso della luce eterna del divino Agnello, il tuo dolce sposo Gesù.

Amen

 

 

 

Preghiere a San Pio X

 

O SANTO PIO X, MITE ED UMILE DI CUORE, a somiglianza di Gesù che tanto bene rappresentaste in mezzo a noi, accogliete pietoso la nostra preghiera,come paternamente ascoltaste in terra chiunque ricorreva a Voi. Vedete quanto sono tristi i nostri giorni e come i nemici di Dio combattono contro di Lui ed i Suoi figli!
Sorgete nella indomita fortezza del Vostro spirito e proteggete la Chiesa; difendete il Vostro Successore; salvate tutti noi che, uniti con Voi in un cuor solo, Vi scongiuriamo di presentare al trono di Dio le nostre preghiere, perché fra tanti pericoli la Chiesa e la società cristiana cantino ancora una volta l'inno della liberazione, della vittoria e della pace.

Così sia.

O Santo Pontefice Pio X, pastore buono e vigilante, asceso alla gloria dei santi, ascoltate la preghiera che deponiamo ai vostri piedi. Otteneteci il vero amore di Gesù sicché viviamo soltanto di Lui!
Impetrateci la vostra grande devozione alla Beata Vergine Maria; e che siamo liberati da ogni male dell'anima e del corpo!
E fate che la chiesa e la società cristiana - come Voi tanto desideraste - cantino l'inno della vittoria e della pace.

Così sia.

 

Con approvazione ecclesiastica die 12 martii 1951 X D. Bernareggi Vic. Gen.

 


 

O SANTO PONTEFICE PIO X, pastore buono e vigilante, asceso alla gloria dei Santi, ascolta la preghiera che con fiducia Ti rivolgiamo.

Ottienici di conoscere meglio il Signore Gesù e di amarLo profondamente, in modo da vivere di Lui e per Lui.

Tienici lontani da ogni male dell'anima e del corpo.

Aiutaci a vivere da veri testimoni dell'amore di Dio verso i fratelli.

Proteggi la Chiesa tutta, la nostra diocesi, la nostra parrocchia, le famiglie.

Fa che imitiamo la tua grande devozione alla Beata Vergine Maria, nostra Madre celeste.

La tua protezione scenda anche sulle istituzioni civili e su quanti sono impegnati nella vita sociale.

Rendici costanti operatori di pace, fra noi e nella società.

Amen.

 


 

O SANTO PONTEFICE PIO X, pastore buono e vigilante, asceso alla gloria dei Santi, ascolta la preghiera che con fiducia Ti rivolgiamo.

Tu che hai guidato i fedeli alla conoscenza del Vangelo, all'assidua frequenza della Santa Eucarestia, alla viva condivisione coi poveri e i diseredati, ottienici di conoscere sempre meglio Gesù, di amarlo di vero cuore, di impregnare la nostra vita della Sua.

Proteggi la Chiesa, il Papa, i Pastori, le famiglie.

Tienici lontani da ogni male dell'anima e del corpo.

Aiutaci a vivere da testimoni dell'amore di Dio e dei fratelli, che Gesù ci ha offerto col suo sacrifico e la sua resurrezione.

Trasforma le nostre comunità in luoghi di accoglienza dei fratelli, di speranza per chi ha perduto la meta, di incontro con la luce e la gioia del Risolto.

Accompagnati dalla materna intercessione di Maria, rendici annunciatori instancabili del Vangelo del Suo Figlio, operatori coraggiosi di concordia fra i popoli, missionari del Suo Regno di giustizia, di amore di pace.

Amen.

 


 

Per ottenere grazie

1 - San Pio X, tu che sapevi vivere abitualmente alla presenza di Dio, aiutaci ad orientare al Signore tutta la nostra vita: il lavoro e lo studio, i rapporti familiari e sociali, lo svago e la sofferenza, la vita e la morte.

Gloria al Padre.

San Pio X, prega per noi.

2 - San Pio X, tu che sei stato un riformatore saggio e concreto, capace anche di gesti innovatori e profetici, dal cielo continua oggi la missione che ti ha affidato il Signore.
Intercedi per la Chiesa, affinché essa possa superare i pericoli che la minacciano e svolgere la sua missione nel mondo. Ottienile di perseverare nella fedeltà, nel coraggio e nella santità.

Gloria al Padre.

San Pio X, prega per noi.

3 - San Pio X, tu sei sempre stato attento alle necessità spirituali e materiali delle persone che hai avvicinato nel tuo ministero pastorale. A te anche noi ci rivolgiamo con fiducia. Il tuo cuore di "Padre buono" comprende ciò che non sappiamo dire.
Ottienici dal Signore le grazie che sono conformi alla Sua volontà e per il nostro vero bene.

In particolare ti chiediamo la grazia ...

Gloria al Padre.

San Pio X, prega per noi.

 


 

Preghiera liturgica

O Dio, che per difendere la fede cattolica e unificare ogni cosa nel Cristo hai animato del tuo Spirito di sapienza e fortezza il papa san Pio X, fa che alla luce dei suoi insegnamenti e del suo esempio, giungiamo al premio della vita eterna.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 


 

Preghiere a San Pio X

Preghiera di Pio XII - beatificazione.

O beato Pontefice, fedele servo del tuo signore, umile e fido discepolo del Divin Maestro, nel dolore e nella gioia, nei travagli e nelle sollecitudini sperimentato Pastore del gregge di Cristo, volgi il tuo sguardo su di noi che siamo prostrati dinanzi alle tue verginee spoglie.

Ardui sono i tempi in cui viviamo; dure le fatiche che essi esigono da noi. La sposa di Cristo, affidata già alle tue cure, si trova di nuovo in gravi angustie. I suoi figli sono minacciati da innumerevoli pericoli nell'anima e nel corpo.

Lo spirito del mondo, come leone ruggente, va attorno cercando chi possa divorare. Non pochi cadono sue vittime. Hanno occhi e non vedono; hanno orecchi e non odono. Chiudono lo sguardo alla luce della eterna verità; ascoltano le voci di sirene insinuanti ingannevoli messaggi.

Tu, che fosti quaggiù grande suscitatore e guida del popolo di Dio, sii ausilio e intercessore nostro e di tutti coloro che si professano seguaci di Cristo.

(Nel giorno della beatificazione. Atti e Discorsi di S. S. Pio XII, vol. XIII, p. 157 s., Ed. Paoline, Roma)

 


 

Preghiera di Pio XII - Canonizzazione. 

O Santo Pio X, gloria del sacerdozio, splendore e decoro del popolo cristiano;

Tu in cui l'umiltà parve affratellarsi con la grandezza, l'austerità con la mansuetudine, la semplice pietà con la profonda dottrina;

Tu, Pontefice dell'Eucarestia e del catechismo, della fede integra e della fermezza impavida; volgi il tuo sguardo verso la Chiesa santa, che Tu tanto amasti e alla quale dedicasti il meglio dei tesori, che con mano prodiga la divina Bontà aveva deposto nell'animo Tuo; ottienile la incolumità e la costanza, in mezzo alle difficoltà e alle persecuzioni dei nostri tempi; sorreggi questa povera umanità, i cui dolori così profondamente Ti afflissero, che arrestarono alla fine i palpiti del Tuo gran cuore;
fa che in questo mondo agitato trionfi quella pace, che deve essere armonia fra le nazioni, accordo fraterno e sincera collaborazione fra le classi sociali, amore e carità fra gli uomini, affinché in tal guisa quelle ansie, che consumarono la Tua vita apostolica, divengano, grazie alla Tua intercessione, una felice realtà, a gloria del Signor Nostro Gesù Cristo, che col Padre e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli. Così sia.

(Nel giorno della Canonizzazione. Atti e Discorsi di S. S. Pio XII, vol. XVI, p. 133, Ed. Paoline Roma)

 


 

Per la nostra comunità parrocchiale e diocesana perché, per intercessione di San Pio X, possa vivere la sapienza e la fortezza che il Signore ha suscitato in lui con il suo Spirito e, guidata dai suoi insegnamenti e dal suo esempio, raggiunga il premio della vita eterna, preghiamo:

Aiutaci, Signore, con la forza del tuo Spirito

 


 

O Santo Pio X,

che nella Vostra profonda umiltà versaste lacrime di accorato dolore allorché, elevato ai fastigi del Pontificato, dichiaraste di esserne indegno, impetrateci da Dio la grazia di umiliarci in tutte le nostre azioni e di sottometterci sempre alla Sua Santissima volontà.

Rafforzate, con la Vostra intercessione, la nostra fede nella Provvidenza divina; otteneteci che all'umanità, divisa da tanti egoismi, sia scongiurato il flagello di nuove guerre; nell'animo dei governanti dòmini volontà sincera di carità e di giustizia pel conseguimento di una vera pace; nel cuore di tutti la forza di distaccarci dai beni di questa terra e di conformarci sempre alla Vostra santa povertà.

O dolce, o angelico Pio X, liberateci, col Vostro potente patrocinio, da ogni male; assisteteci nel punto della nostra morte, sì che, fatti degni di raggiungervi in Paradiso, possiamo cantare con Voi le lodi del Signore e della Sua Santissima Madre.

Così sia.

 


 

Novena per ottenere grazie

Pio X santo, che t'affacciasti alla vita in un'umile casa di un più umile paese e nella stessa povertà dei natali, pur elevato Pontefice del mondo, volesti vivere e morire sulle orme di Gesù umile e povero, spegni in noi quello smodato desiderio di terra e di grandezza, e ottienici di trovare nella povertà e semplicità quella beatitudine dei poveri di spirito che solo anelano il regno dei cieli.

Gloria al Padre.

Pio X santo, che, proclamato Pastore della cattolicità, difendesti con soave fermezza i diritti della Chiesa e l'ortodossia della dottrina, e ti proponesti d'attuare nel mondo un'universale restaurazione in Cristo, sostieni in noi, insidiati dall'errore, quel coraggio nella professione della fede e nell'adesione alla Chiesa che garantisca la nostra santificazione e restauri sull'intera umanità il regno di Dio.

Gloria al Padre.

Pio X santo, tutto amore e soavità per gli uomini, per la cui salvezza donasti il tuo molteplice ministero e per la cui pace offristi la vita, fa che l'umana famiglia viva e prosperi nell'unità implorata da Cristo e s'accenda sul mondo quella vera pace che è frutto di fraternità e giustizia e che è beatificante preludio in cielo. E a noi, imploranti la tua protezione, dona le grazie che aspettiamo: assistici in vita, aiutaci in morte e fa che siamo partecipi con te della visione di Dio nei secoli dei secoli. Così sia.

Gloria al Padre.

 


 

Preghiera alla Madonna delle Cendrole

O Maria, Vergine Santissima di Cendrole, madre di Gesù e madre della Chiesa, da secoli invocata in questo Santuario col titolo di Assunta in cielo, dispensatrice amorosa di grazie e favori a chi con fiducia a Te ricorre, guarda benigna a noi tuoi figli, bisognosi del tuo soccorso.

I nostri Padri rivolgendosi a Te, mai hanno pregato invano.

Ed il fanciullo Giuseppe Sarto, che qui spesso veniva pellegrino, è stato da Te incoraggiato ed accompagnato alla missione sacerdotale e alla santità, fino a diventare S. Pio X.

O Madre dolcissima, facci sperimentare la tenerezza del tuo amore, e ottienici le grazie che Ti domandiamo.

Intercedi dal Divin Padre che, animati dallo Spirito Santo, ci distacchiamo dalle cose della terra per vivere costantemente rivolti ai beni eterni.

Il tuo Figlio Gesù ci accolga nella gloria del Cielo alla fine di questo esilio terreno, dopo averLo seguito, portando ogni giorno la nostra croce, sul tuo esempio e con la tua materna protezione.

Amen.

 


 

Novena alla Madonna delle Cendrole

Piissima Madonna delle Cendrole, Tu volesti una chiesa dedicata a Te dove sorgeva un tempio a divinità pagane, affinché le popolazioni venissero a conoscenza del Tuo Figlio Gesù, maestro e salvatore degli uomini.
Noi Ti ringraziamo per il dono della fede, ereditato dai nostri padri e ricevuto nel battesimo.
Ti domandiamo di saperla testimoniare in ogni ambiente, con opere e con coraggio, affinché sia sempre più conosciuto e servito quel Dio Uno e Trino, rivelatoci dal Tuo Figlio Gesù.

Ave Maria.

Dolcissima Madre di Dio, che Ti veneriamo alle Cendrole nel mistero glorioso di Assunta in cielo, aiutaci a non dimenticare, tra le cose e gli interessi di questo mondo, quella patria che dal Tuo Figlio Gesù è stata promessa e assicurata agli uomini di buona volontà.
Sostienici col Tuo amore di Madre in questa valle di lacrime.
Come Te, fa' che custodiamo nel cuore e che realizziamo nella vita quella Parola del Figlio Tuo, che sostiene la nostra speranza.

Ave Maria.

Amabilissima Madonna delle Cendrole, che dal Tuo santuario per oltre un millennio hai elargito grazia e aiuto a quanti a Te si sono rivolti, chìnati all'ascolto della nostra supplica.
Quello che da Te attendiamo è salute per noi e per i nostri cari, è pace e serenità al mondo intero, è santità a quella Chiesa di cui Tu sei Madre e Regina.
Ma quello che più ci preme di ottenere da Te è l'amore, che ci sforzeremo di dimostrare, con la vita e con le opere, verso il Padre che sta nei cieli e verso gli uomini nostri fratelli.

Ave Maria.

Madonna delle Cendrole, che vedesti fanciullo ai Tuoi piedi e incoraggiasti alla missione sacerdotale quel Giuseppe Sarto che poi divenne il santo papa Pio X, sollecita il Tuo Figlio Gesù affinché, dalle nostre famiglie e dalle nostre parrocchie, chiami altri giovani ad essere suoi ministri e guide sicure nel mondo.
Sostieni i sacerdoti stanchi e anziani.
Dona grazia e protezione a tutti i chiamati, affinché siano costantemente fedeli e sempre più degni del Tuo Figlio Gesù, nostro Signore.

Ave Maria.

 


 

A San Pio X

San Pio X, il Signore ti ha trovato degno di affidarti il Vangelo in tempi difficili per la Chiesa e per il mondo e tu hai voluto, con umile risolutezza, "rinnovare tutte le cose in Cristo": aiutaci a riscoprire nella fede in Gesù la roccia salda di ogni famiglia, l'intima amicizia di ogni giovane, la forza serena dell'età anziana e il cuore accogliente di ogni parrocchia.

San Pio X, tu ci hai condotto, come pastore buono, alla sorgente viva della santa Eucarestia e, aprendola ai bambini, hai provocato uno slancio inatteso. Aiutaci a farne sempre più il centro vivo della nostra vita: che i sacerdoti vivano con fede il mistero posto nelle loro mani e i fedeli cristiani vi trovino nutrimento e forza.

San Pio X, tu più amavi Dio e più volevi farlo conoscere. Aiutaci a ridire al cuore del mondo la bella notizia dell'instancabile misericordia del Padre con rinnovato slancio missionario e con quel linguaggio semplice e incisivo che tu stesso cercavi.

San Pio X, la tua vita terrena si è conclusa all'inizio della Via Crucis del nostro travagliato tempo. Morendo hai condiviso l'"acerbo dolore" di milioni di uomini e donne vittime di guerre e violenze. Invoca per tutti il dono della pace, che sgorga dai cuori riconciliati con Dio.

La Vergine Maria, che alle Cendrole fin da piccolo imparasti con fiducia a pregare, interceda con te per la Chiesa e per quanti sono nella prova.

Amen.

 


 

Preghiera dell'esperantista cattolico a San Pio X per ottenere grazie

  1. San Pio X, tu che sapevi vivere abitualmente alla presenza di Dio, aiutaci ad orientare al Signore tutta la nostra vita: il lavoro e lo studio, i rapporti familiari e sociali, lo svago e la sofferenza, la vita e la morte.
    Gloria al Padre. San Pio X, prega per noi.
  2. San Pio X, tu che sei stato un riformatore saggio e concreto, capace anche di gesti innovatori e profetici, dal cielo continua oggi la missione che ti ha affidato il Signore.
    Intercedi per la Chiesa, affinché essa possa superare i pericoli che la minacciano e svolgere la sua missione nel mondo. Ottienile di perseverare nella fedeltà, nel coraggio e nella santità.
    Gloria al Padre. San Pio X, prega per noi.
  3. San Pio X, tu sei sempre stato attento alle necessità spirituali e materiali delle persone che hai avvicinato nel tuo ministero pastorale. A te anche noi ci rivolgiamo con fiducia.
    Il tuo cuore di "Padre buono" comprende ciò che non sappiamo dire.
    Ottienici dal Signore le grazie che sono conformi alla Sua volontà e per il nostro vero bene. In particolare ti chiediamo la grazia ...
    Gloria al Padre. San Pio X, prega per noi.
  4. San Pio X, tu che il 4 aprile 1909 hai espresso con acuto e preveggente discernimento la profetica predizione che "l'esperanto ha davanti a sé un grande avvenire", e che il 3 giugno 1951 sei diventato il patrono universale celeste degli esperantisti cattolici, aiutaci ad agire sempre per la promozione della fratellanza e per la comprensione fra i vari popoli di diverse lingue:
    soprattutto ti preghiamo per illuminare tutte le genti a superare le divisioni religiose, politiche, razziali, culturali e linguistiche e a trovare la via per realizzare l'ut unum sint in una ecumenica visione di unità verso l'Eterna Luce.
    Gloria al Padre. San Pio X, prega per noi.

 


 

Inno a San Pio X

Squillano in cielo le trombe dorate, echeggiano qui le campane argentate; il popolo innalza, festoso, il suo canto al buon Pastore, a Pio Decimo Santo.

Rit. Torna tra noi, quando scende la sera e l'anima stanca si prostra in preghiera, aiuta i tuoi figli a dar gloria al Signor, a sentirsi fratelli ed amarsi tra lor.

Di pace e di gioia tu fosti pastore, dal soglio di Pietro irradiasti l'amore, or volgi lo sguardo all'umil tua terra: preserva i tuoi figli dall'odio e dalla guerra.

Rit. Torna tra noi, quando scende la sera e l'anima stanca si prostra in preghiera, aiuta i tuoi figli a dar gloria al Signor,a sentirsi fratelli ed amarsi tra lor.

 

(Fonte: Diocesi TV/Centenario Pio X)

La Madonnina blu

 

In una chiesa non lungi dal Piave un lume solo nel buio era acceso;
c’era, d’intorno, un odore soave di vecchio incenso nell’aria sospeso.

Sopra un altare, tra le palme di rose una Madonna, vestita di blu,
volgea le meste pupille amorose sul dolce sonno del bimbo Gesù.

Ecco, la porta si schiude, ed un passo s’ode, risuona, si fa più vicino.
Dicono i Santi: “Chi fa questo chiasso che può svegliare il celeste bambino?”

E la fiammella dal lume d’argento incuriosita, s’allunga a guardar:
c’è un vecchio prete che accostasi lento e fa un inchino davanti all’altar:

“La me perdona, Signora, se vegno a presentarme cussi a la Madona;
ho da parlarghe, lo so, non son degno ma so che Ela la xe tanto bona!

“Son Papa Sarto; da un pezzo son morto, ma in sti paesi, Signora, son nato…
Dal campanil qua se vede fin l’orto dove zogava co giera tosàto!

“El paradiso xe belo, sì tanto, ma ste casete me xe tanto care
e tanto caro me xe ‘l camposanto dove riposa mio pare e mia mare.

“De tanto in tanto bisogna che basa quele do pietre, che veda el mio Piave;
San Piero ‘l dise: “Don Bepo, stè a casa”, ma el verze l’usso, el me impresta la ciave.

“Anche sta sera go fato un zireto, me son stracà che l’età no perdona.
Go dito: andemo a sentarse un pocheto e a far do ciacole co la Madona!

“Cossa ghe par, benedeta da Dio, de sti tedeschi? I xe pezo del lovo!
La staga atenta, Madona, a so Fio, che se i lo ciapa i lo incioda da novo.

“Go patio tanto, Madona mia bela, vedendo i nostri fradeli furlani
in man de quei… (la perdona anca Ela se parlo mal)… de quei nati de cani!

“I roba tuto, i xe bestie, i bastona; fin ne le case sti sporchi i ne va;
e quando i branca una povera dona, se la xe bela… Signor che pietà!

“Gnanca le ciese no xe più sicure! Le nostre ciese più sante e più bele,
dove el batesimo ga le creature, dove se sposa le nostre putele,

“le nostre povare, picole ciese piene de fiori nel mese de magio,
che a star lontani dal nostro paese, se se ghe pensa, ne torna el coragio,

“ben, fin le ciese sti sporchi i ne spaca, co i so canoni, che Dio maledissa!
Ancou ‘na bota, stasera ‘na poca i ghe dà fogo, i le rompe, i le schissa…

“I vien svolando, sti fioi de demonio, i va cercando le ciese, i ghe tira;
ancou San Marco, doman Sant’Antonio, e se i le fala, i ripete le mira…

“Una caserma de turchi i ga fato d’una cieseta de Udine; i ga,
dove la messa diseva el curato, piantà la stala dei servi de Allah!

“In tute quante le ciese furlane – roba che spàsemo solo a contarla! –
i gà robà fin le care campane; cussi le ciese no canta e no parla,

“cussi le ciese ridotte in uno stato, nassa un putelo, o pur mora un cristian,
lassa, chi nasse, vegnir come un gato, lassa, chi more, andar via come un can!

“In Franza el zorno de Vènare Santo, i ga tirà su ‘na ciesa inocente
da çento mia! Che prodesse! che vanto copar la zente che no ve fa gnente,

“copar la zente che prega lì chieta, coi oci bassi, Madona, cussì!
Oh se pregar ze un delito, ostregheta! ‘na volta o l’altra i me tira anca a mi!

“Madonna Santa, pensando a sti dani fati a le ciese più pace no go!
E sti assassini i se dise cristiani! Cristiani lori? In malorsega, no”.

La Madonna che sta su l’altare tra tante rose, vestita di blù,
china la fronte e due lagrime amare cadon sui ricci del bimbo Gesù.

E il vecchio Papa nel cuor suo puro questa preghiera ai soldati mandò:
“Salvè l’Italia, putei, tignì duro! Viva l’Italia” e in ciel ritornò.

 

Canzone della grande guerra, composta da Renato Simoni verso gli ultimi anni di guerra, dopo la rotta di Caporetto, nella quale l'autore fa parlare Giuseppe Sarto, Papa Pio X.
Ndr: L’accento sulla parola “blù” è voluto dall’autore. Fonte: Filastrocche.it

Aforismi / citazioni

  • “Dove è assente Dio, la giustizia è esiliata”.
  • “La società umana, come Dio l'ha stabilita, è composta di elementi diseguali. Di conseguenza è conforme all'ordine stabilito da Dio che vi siano nella società umana dei principi e dei sudditi, dei padroni e dei proletari”.
  • “Un Sacerdote che non è santo non solo è inutile ma riesce dannoso alla Chiesa”.
  • “Tutti coloro, singoli o associati, che si gloriano del nome di cristiani, devono, se non dimenticano il proprio dovere, alimentare non le inimicizie e le rivalità tra le classi sociali, ma la pace e il mutuo amore.”
  • “Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri!”
  • “Il primo dovere della carità non consiste nella tolleranza delle convinzioni erronee, per quanto sincere esse siano, né nella indifferenza teorica o pratica per l'errore o per il vizio in cui vediamo immersi i nostri fratelli, ma nello zelo per il loro miglioramento intellettuale e morale, non meno che per il loro benessere materiale”.
  • "Né vi lasciate ingannare dalle subdole dichiarazioni di altri, che protestano ripetutamente di voler stare con la Chiesa, di amare la Chiesa, di combattere perché il popolo non si allontani da essa, di lavorare perché la Chiesa, comprendendo i tempi, si riaccosti al popolo e lo riguadagni. Ma giudicateli dalle loro opere. Se maltrattano e disprezzano i Pastori della Chiesa e persino il Papa; se tentano ogni mezzo per sottrarsi alla loro autorità, per eludere le loro direzioni, i loro provvedimenti, se non si peritano di innalzare la bandiera della ribellione, di quale Chiesa intendono questi parlare? Non certamente di quella stabilita «super fundamentum Apostolorum et Prophetarum, ipso summo angulari lapide, Christo Iesu», e quindi dobbiamo aver sempre presente il monito, che faceva S. Paolo ai Galati : «quand’anche noi o un Angelo del cielo evangelizzi a voi, oltre a quello che « abbiamo a voi evangelizzato, sia anatema»". (Discorso agli studenti della Federazione Universitaria Cattolica)
  • "Siate forti per custodire e difendere la vostra fede, quando tanti la combattono e la perdono; siate forti per mantenere in voi il verbo di Dio, e per manifestarlo colle opere, quando tanti altri l’hanno bandito dall’anima; siate forti per acquistare la vera scienza, e per vincere gli ostacoli che incontrerete nell’azione a pro’ dei vostri fratelli. Non abbiate paura che si voglia imporvi dei gravi sacrifìci, di proibirvi dei leciti sollazzi; si vuole soltanto rendere veramente cara la vostra età, che è l’età delle belle speranze, di rendere splendida la vostra carriera, così che nell’autunno della vita possiate cogliere copiosi quei frutti, dei quali sono presagio i fiori della vostra primavera; e quindi vi raccomando soltanto di esser forti per conservarvi figli devoti della Chiesa di Gesù Cristo, quando tanti purtroppo, senza forse saperlo, si mostrano ribelli, perché il criterio primo e massimo della fede, la regola suprema e incrollabile della ortodossia è l’obbedienza al magistero sempre vivente e infallibile della Chiesa, costituita da Cristo columna et firmamentum veritatis, colonna e sostegno di verità".
  • "Fin dai primordi del nostro Pontificato rivolgemmo la massima cura all'istruzione religiosa del popolo cristiano e in particolare dei fanciulli, persuasi che gran parte dei mali che affliggono la Chiesa provengono dall'ignoranza della sua dottrina e delle sue leggi. I nemici di essa le condannano bestemmiando ciò che ignorano, e molti de' suoi figli, mal conoscendole, vivono come se tali non fossero. Perciò insistemmo spesso sulla somma necessità dell'insegnamento catechistico, e lo promovemmo da per tutto, secondo il nostro potere, sia con le Lettere Encicliche Acerbo nimis e con le disposizioni riguardanti i catechismi nelle parrocchie, sia con le approvazioni e con gli incoraggiamenti ai congressi catechistici e alle scuole di Religione, sia con l'introdurre qui in Roma il testo del Catechismo usato da tempo in alcune grandi provincie ecclesiastiche d'Italia“. (Lettera al Card. Pietro Respighi, dal Vaticano, 18 ottobre 1912)
  • "[... ] si procuri di restituire il canto gregoriano nell'uso del popolo, affinché i fedeli prendano di nuovo parte più attiva all'officiatura ecclesiastica, come anticamente solevasi“. (da Motu Proprio - Tra le Sollecitudini, 22 nov 1903)
  • "Che questi sacerdoti [consacrati alle opere di azione cattolica] non si lascino allontanare dalla buona strada, nel labirinto delle opinioni contemporanee, dal miraggio di una falsa democrazia. Che non prendano in prestito dalla retorica dei peggiori nemici della Chiesa e del popolo un linguaggio enfatico, pieno di promesse tanto sonore quanto irrealizzabili. Che siano persuasi che la questione sociale e la scienza sociale non sono nate ieri; che in ogni tempo la Chiesa e lo Stato, in felice accordo, suscitarono a questo scopo organizzazioni feconde; che la Chiesa, che mai tradì la felicità del popolo con alleanze compromettenti, non ha bisogno di liberarsi dal passato, poiché le basta riprendere, con l'ausilio dei veri artefici della restaurazione sociale, gli organismi distrutti dalla Rivoluzione, adattandoli, con lo stesso spirito cristiano che l'ispirò, al nuovo ambiente creato dall'evoluzione materiale della società contemporanea. Infatti i veri amici del popolo non sono né rivoluzionari né innovatori, ma tradizionalisti“. (da Acta Apostolicae Sedis, Typis Polyglottis Vaticanis, Romae 1910, vol. 2, p. 631)
  • "Tutti coloro, singoli o associati, che si gloriano del nome di cristiani, devono, se non dimenticano il proprio dovere, alimentare non le inimicizie e le rivalità tra le classi sociali, ma la pace e il mutuo amore“. (da Acta Apostolicae Sedis, Typis Polyglottis Vaticanis, Romae 1910, vol. 2, p. 231)
  • "La Dottrina cattolica ci insegna che il primo dovere della carità non consiste nella tolleranza delle convinzioni erronee, per quanto sincere esse siano, né nella indifferenza teorica o pratica per l'errore o per il vizio in cui vediamo immersi i nostri fratelli, ma nello zelo per il loro miglioramento intellettuale e morale, non meno che per il loro benessere materiale. Questa stessa dottrina cattolica ci insegna pure che la sorgente dell'amore per il prossimo si trova nell'amore di Dio, padre comune e comune fine di tutta l'umana famiglia, e nell'amore di Gesù Cristo, di cui siamo le membra al punto che consolare un infelice equivale a far bene a Gesù Cristo stesso. Ogni altro amore è illusione o sentimento sterile e passeggero“. (Lettera di San Pio X agli Arcivescovi e ai Vescovi francesi, Notre charge apostolique, Roma, 25 agosto 1910)
  • "Il desiderio di pace è certamente un sentimento comune a tutti, e non vi è alcuno che non la invochi ardentemente. La pace, tuttavia, una volta che si rinneghi la Divinità è assurdamente invocata: dove è assente Dio, la giustizia è esiliata; e tolta di mezzo la giustizia, invano si nutre la speranza della pace“. (dall'enciclica E supremi, 4 ottobre 1903)
  • "[... ] i fautori dell'errore già non sono ormai da ricercarsi fra i nemici dichiarati; ma, ciò che dà somma pena e timore, si celano nel seno stesso della Chiesa, tanto più perniciosi quanto meno sono in vista“. (dall'enciclica Pascendi Dominici Gregis, 8 settembre 1907)
  • "La donna che la piasa, che la tasa, che la staga in casa", poi però ha approvato lo Statuto dell'Associazione Donne Cattoliche Italiane.
  • «Anche per la Signora sarà bene consigliare l’antico proverbio: meglio un fringuello in mano che un tordo in frasca».
  • a mons. Giovanni Battista Costa (di Propaganda Fide): «Il Santo Padre [ma è egli stesso che scrive] mi ordina di rispondere alla riverita sua del 21 corrente da Imola con queste parole: Non ti curar di loro, ma guarda e passa».
  • ad altri scrive: «Per le chiacchiere poi il Santo Padre [ma è ancora egli stesso che scrive] mi ordina di scriverLe a non preoccuparsi, perché se si ascoltassero i si dice o gli hanno detto, si farebbe niente al mondo».

Fatti interessanti

San Pio X è patrono di:

  • Arcidiocesi di Atlanta in Georgia
  • Diocesi di Des Moines nello Iowa
  • dei Comunicandi
  • Diocesi di Great Falls-Billings nel Montana
  • Arcidiocesi di Kottayam in India
  • chi parla / studia l'Esperanto
  • pellegrini
  • Diocesi di Santa Luċija a Malta
  • Diocesi of Springfield-Cape Girardeau nel Missouri
  • Arcidiocesi di Zamboanga nelle Philippines
  • Trevisani nel Mondo
  • Patriarcato di Venezia
  • Catechisti
  • 86 parrocchie in Italia

 

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit