Pio X: il papa 'turco' che seguiva i nostri emigranti

Convegno Pio X YouTube A3

Mentre si stanno ultimando i preparativi a Riese per il ritorno a casa del corpo di Pio X previsto per il 7 ottobre in municipio si è tenuta una serata dedicata alla figura di papa Sarto legata al fenomeno della nostra emigrazione di fine '800. E a sorpresa si scopre che il Papa veneto viene citato anche nel "Gattopardo" di Tomasi di Lampedusa.

È un papa che non ti aspetti quello che sta emergendo negli incontri di Riese in preparazione al ritorno del corpo di Pio X nel suo paese natale. E anche ieri sera in municipio il Giuseppe Sarto testimoniato dalla storia è ben diverso da quello che è stato descritto finora.

Così si scopre che il papa veneto viene appellato come 'il turco' nientemeno che dal Gattopardo di Tomasi di Lampedusa. Altro che restauratore immobile ed ininfluente della chiesa tra la breccia di Porta Pia e i patti Lateranensi.

Pio X sin dall'inizio del suo pontificato procurò delle scosse salutari nella dottrina della fede con la sana praticità della gente veneta che peraltro aveva già applicato quando, da vescovo di Mantova, aveva intuito nelle prime timide partenze, cosa sarebbe stato il dramma dell'emigrazione italiana di fine 800.

Intervistati Gianpaolo Romanato (Docente storia contemporanea), Don Giovanni Telò (Docente di storia della chiesa Istituto superiore Mantova), Franco Conte (Presidente associazione Trevisani nel mondo), Matteo Guidolin (Sindaco di Riese Pio X).

 

 

Fonte: Servizio di Lucio Zanato su A3 NEWS Treviso 16/09/2023

Area riservata

Google Translate

Aiuta la tua parrocchia

Donazioni239x100

Bollettino settimanale

Ricevi ogni venerdì/sabato gli avvisi e gli orari delle messe della settimana successiva.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.