NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Preghiera presso la tomba dei propri cari

La preghiera del vescovo Michele in cimiteroFoto: La Vita del PopoloUna delle persone presenti fa da guida (G.) e altri da lettori (Lett.). Se si è provveduto a un lumino, prima della preghiera si può accenderlo presso la tomba.

Inizio

Dopo un breve momento di silenzio, si inizia con il segno della Croce.

G. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

G. Lodiamo Dio, fonte di perdono e di pace. Benedetto nei secoli il Signore.

G. Recarci al cimitero oggi significa consacrare del tempo al ricordo dei nostri cari che hanno concluso la vita terrena e hanno lasciato in noi un segno importante. Il nostro cuore si apre alla gratitudine: la visita al cimitero, l’accensione di un cero, un mazzo di fiori sono certamente un modo per dire il nostro affetto, ma la preghiera è il segno più efficace del nostro amore.
Ci lasciamo illuminare dal mistero della risurrezione di Gesù. Se Cristo non fosse risorto, tutto sarebbe solo un vano tentativo di consolarci di fronte alla morte. E invece la risurrezione di Gesù è il motivo della nostra speranza: se Lui è risorto anche noi, secondo la sua promessa, risorgeremo.

 

Invocazioni a Cristo

Lett. Signore, che nella tua Passione hai distrutto i nostri peccati, abbi pietà di noi. Signore, pietà.

Lett. Cristo, che risorto dai morti ci hai aperto il passaggio alla vita eterna, abbi pietà di noi. Cristo, pietà.

Lett. Signore, che asceso alla destra del Padre, ci hai preparato un posto nel tuo regno, abbi pietà di noi. Signore, pietà.

 

Orazione

G. Ascolta, o Dio, la preghiera che rivolgiamo a te nella fede del Signore risorto, e rafforza in noi la speranza che insieme ai nostri cari defunti risorgeremo in Cristo a vita nuova. Egli vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

 

Vangelo (Gv 20,1.11-18)

G. Ascoltiamo la parola del Signore che nutre la nostra fede e la nostra speranza.

Lett.  Dal Vangelo secondo Giovanni - Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: «Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro».

Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto. 

Breve silenzio.

 

Dal Salmo 27 (26)

Lett. Il Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore?

Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura?

Lett. Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi.

Spera nel Signore, sii forte, si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore.

 

Intercessioni

G. Dio Padre, che ha “tolto la pietra dal sepolcro” e ha fatto risorgere Cristo suo Figlio, ridarà vita anche ai nostri corpi mortali e ci riunirà con tutti i nostri cari nel suo regno di gioia e di pace. Preghiamo insieme e diciamo: Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

– Ti preghiamo per i nostri cari defunti: N. (si possono dire i nomi)

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

– Ti preghiamo per i defunti della nostra comunità…

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

– Ti preghiamo, Signore, per i sacerdoti defunti e per le persone che ci hanno accompagnato nella vita…

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

– Ti preghiamo per le vittime della guerra, della violenza, degli incidenti… e per coloro che sono morti senza un ricordo e una preghiera...

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

– Ti preghiamo per tutti coloro che hanno dato la vita per la pace, la giustizia, la libertà di ogni persona…

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

– Ti preghiamo per noi qui riuniti, perché siamo consolati e rafforzati nella speranza del Signore.

Signore, nostra risurrezione e vita, ascoltaci.

G. Preghiamo insieme come il Signore ci ha insegnato: Padre nostro che sei nei cieli, ...

 

Preghiera di benedizione

G. Sii benedetto, o Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che nella tua grande misericordia ci hai rigenerati mediante la risurrezione di Gesù dai morti.

Ascolta la preghiera che ti rivolgiamo per tutti i nostri cari che hanno lasciato questo mondo: accogli la loro vita nell’abbraccio del tuo grande amore.

Per intercessione della beata Vergine Maria, sostieni la nostra fede sulla strada che porta a te, che sei la gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Conclusione

Ave, o Maria, piena di grazia, ...

L’eterno riposo dona loro, Signore, …  (3 volte)

G. Benediciamo il Signore. Rendiamo grazie a Dio. 

 

Si conclude con il segno di croce.

 

 


Fonte: Diocesi di Treviso

 

News dal Vaticano

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit