L'urna di San Pio X tra noi nell’ottobre 2023

Tomba di Pio X nella Basilica di San Pietro a Roma

San Pio X :: Una santità anche per i nostri tempi.


Il 4 agosto 2023 ricorre il 120° anniversario della elezione di Giuseppe Sarto a Vescovo di Roma e Papa.


La figura di santità di Pio X è un invito, in tempo di prova pastorale, come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia e della recente guerra scoppiata in Europa con gravi conseguenze sociale, ad una riforma - personale comunitaria - spirituale e creativa. Con Papa Sarto abbiamo la possibilità di riscoprire tanti testimoni che hanno vissuto il Vangelo con freschezza e fantasia nelle nostre terre, e hanno contribuito al rinnovamento della Chiesa e alla riforma della società in senso evangelico. Giuseppe Sarto ci consegna la figura di un pastore che ha sempre cercato di rendere accessibile il Vangelo e la vita cristiana al popolo di Dio.


Come ha ricordato il vescovo Michele il 21 agosto scorso nella celebrazione liturgica di Pio X:

“Nel 1912 Pio X ha reso pubblica l’enciclica «Lacrimabili Statu Indorum», sullo stato di vita e di oppressione degli Indios nell’America del sud, in cui ricordava come, spinti da crudeltà e brama di ricchezza, molti continuassero ad «uccidere, spesso per cause lievissime, e non di rado per mera libidine di torturare, degli uomini a colpi di sferza o con ferri roventi, o con improvvisa violenza farne strage, uccidendoli insieme a centinaia e a migliaia; o a saccheggiare borghi e villaggi, massacrando gli indigeni, dei quali talune tribù abbiamo appreso essere state in questi pochi anni quasi distrutte».

"Ed esorta dunque i pastori a «promuovere con ogni studio tutte quelle istituzioni che nelle vostre diocesi siano dirette al bene degli indios, e a procurare di istituirne delle altre che sembrino utili allo stesso scopo. Porrete poi ogni diligenza nell’avvertire i vostri fedeli del sacro loro dovere di aiutare le sacre missioni fra gli indigeni, che primi abitarono questo suolo americano». Questa voce così accorata del passato fa purtroppo ancora eco in quella di papa Francesco, che ancora oggi nella sua esortazione post-sinodale Querida Amazzonia ricorda che «Questa storia di dolore e di disprezzo non si risana facilmente…»”.


Papa Francesco ha accolto la richiesta del vescovo Michele Tomasi di concedere l’urna con il corpo di San Pio X - attualmente custodito nella Basilica di San Pietro - per alcuni giorni di pellegrinaggio nella diocesi di Treviso, in particolare a Riese Pio X. L’arciprete della Basilica Vaticana, card. Mauro Gambetti, nelle prossime settimane farà una ricognizione con una equipe di esperti per verificare le condizioni dei resti mortali del Santo, e creare le condizioni per un trasporto in sicurezza dell’urna.


Le date della visita saranno nel mese missionario di ottobre 2023, presumibilmente dal 7 al 15. Si attende il placet definitivo della Santa Sede per procedere con l’organizzazione.


Per la comunità di Riese, e per l’intera Diocesi, la presenza tra noi dell’urna di San Pio X è un grande dono e una bella opportunità. Sarà nostro compito prepararci nel modo migliore, soprattutto spiritualmente.

 

 

Area riservata

Accedi

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.